Di traduzioni, di short-rows e di figure 8 cast-on

Di traduzioni, di short-rows e di figure 8 cast-on

di1di2

Le foto qui in alto sono di una sciarpa Summit realizzata da Mariella Musmeci, ormai alcuni mesi fa, seguendo la  mia traduzione in italiano del pattern. (Mariella mi aveva segnalato anche un errore nella traduzione che ho provveduto a correggere).

Perchè un blog di maglia traduce i pattern in italiano ?In primo luogo per farsi pubblicità, soprattutto se il blog è legato ad un e-shop di filati.In secondo luogo, per mettere in evidenza alcuni pattern che piacciono per le tecniche utilizzate a chi quel blog lo scrive.Se guardate nella colonna delle traduzioni qui a sinistra c’è un pattern tradotto a cui non ho dedicato ancora un post …..e che è passato del tutto inosservato.

di3 Copyright Joan McGowan-Michael

E’ lo Shapely Tank di Joan McGowan-Michael; un articolo di Knitty  Summer 2003 spiega la tecnica dei ferri accorciati (lavorati in piano) utilizzata nel top per sagomare fianchi e giroseno (il davanti ed il dietro sono poi da cucire insieme).

Ispirata da questo post di Alessia di Beads and Tricks   da pochi giorni ho tradotto il pattern dei Little Hearts di Teresa Fox (che avevo utilizzato per lavorare il cuore che vedete qui). 

di4 Copyright Teresa Fox

Sono dei piccoli cuori lavorati in tondo, bottom-up. Per l’avvio Teresa usa la tecnica dell’8 (figure 8); ma potete provare il Judy Magic cast-on o il Turkish cast-on….in modo da fare pratica per i toe-up sock di cui pubblicherò alcune traduzioni la prossima settimana.

 P.S.: Mariella, intanto che io tardavo 4 mesi a pubblicare le foto, ha realizzato un’altra sciarpa ed uno scialle Summit : )

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *